giovedì 28 luglio 2011

Lo sbarco della Casetta



Oggi siamo alla Casetta sul lato toscano del chiaro di Montepulciano. La "Casetta" era l'edificio che ospitava la stazione di pompaggio dell'acqua per lo zuccherificio di Montepulciano (chiuso alla fine degli anni '20). Ora vi è il centro visite della riserva naturale.

Per raggiungerla abbiamo seguito le indicazioni per la riserva naturale che dispone di un bel parcheggio: non troppo ombreggiato ma ampio. I coraggiosi possono spingersi fin qui in bicicletta percorrendo il sentiero della bonifica: la Casetta è al sedicesimo chilometro (partendo da Chiusi).

Le barche sono ormeggiate all'imboccatura del Canale Maestro della Chiana e nel parallelo fosso Foretto. Dal 1996, quando la caccia è stata proibita, il numero delle imbarcazioni è sensibilmente diminuito, ne sono rimaste solo alcune in ferro utilizzate per la pesca sportiva.








Visualizza Associazione Arbit in una mappa di dimensioni maggiori

2 commenti:

  1. ma andarci a piedi? no?

    RispondiElimina
  2. un tempo era pieno di bgente e di barche, speriamo che on gli ultimi arrivati qualcosa cambi

    RispondiElimina