venerdì 8 luglio 2011

La voga a remi del Trasimeno



È la tradizionale voga del Trasimeno. Il pescatore è in piedi rivolto verso il becco (la prua) piazzato in diagonale.

Con la mano destra muove il remo a tirare che è fissato al caviglione di mezzo, sulla sponda sinistra della barca.
Con la mano destra voga a tenere, usando il remo fissato sul caviglione prossimo al culaccio (la poppa) sulla sponda destra.
[E. F.]




3 commenti:

  1. Giannino il gattaro8 luglio 2011 18:38

    Ma quello a sinistra che cosa fa?

    RispondiElimina
  2. quello a sinistra avvista i lucci...

    RispondiElimina
  3. La remata è identica a quella dei pescatori (e anche i remi con la pala appoggiata sono simili) del lago d'Iseo che in questa maniera vogavano le barche sia a due che in singolo senza spostare le scalmiere. Oggi la si usa poco per la pesca, sopravvive più che altro a livello sportivo (voga in piedi) sia su barche tradizionali (naèt) sia su scafi nazionali standard (ViP750).

    RispondiElimina